Search the Community

Showing results for tags 'lgbtq'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Blogs

There are no results to display.

There are no results to display.

Forums

  • Mika Fan Club Info
    • About MFC
    • Latest Announcements
    • HELP with the MFC!
    • Introductions
  • MIKA
    • Mika News and Press
    • Chat about Mika
    • Mika's Music and Artwork
  • Concerts, Gigs, Tours and Performances
    • Before the Show
    • Concert Reviews
  • General Chat
    • General Chin Wagging
    • MFC International
    • Members Chat
    • Birthdays and Congratulations
    • Other Artists
  • MFC Exclusives
    • Members Only Exclusives
    • MFC Projects

Categories

There are no results to display.

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Twitter


Facebook


Instagram


Tumblr


YouTube Channel


Website URL


Gender


Location


Occupation


Interests


Skype

Found 8 results

  1. mikainstagram I just landed into London and am happy to say that not only am I nominated in the category of Outstanding Music Artist at this year’s @GLAAD awards, but I’m also super happy to confirm I’ll be performing in person at the ceremony itself in Los Angeles on April 16th! GLAAD is the world’s largest LGBTQ media advocacy organisation and the awards honour media for fair, accurate and inclusive representations of LGBTQ people and issues. This is really important in contemporary society and I’m proud to be part of it! #glaadawards
  2. Mika will receive a special prize at Festival MIX Milano this evening : You can watch it Live right now on FB : https://www.facebook.com/FestivalMixMilano/videos/1325421094180115/
  3. Nouveau TÊTU. Dès mercredi chez votre marchand de journaux. New TÊTU. Wednesday at your newspaper shop. https://tetu.com/page/2/ Translated by @crazyaboutmika
  4. Mika is helping crowdfunding for this LGBT Film Festival in Milan! Thank you Mika! Who wants to help? VIDEO MIKA for Festival MIX Milano - Crowdfunding La musica come il cinema sono strumenti di libertà: guarda il video messaggio di Mika for Festival MIX Milano. Partecipa al crowd funding su limoney.it/festivalmixmilano Noi ci siamo e tu? [media] [/media]
  5. Stasera Casa Mika has been appointed for the Diversity Media Awards. The prizes will be delivered in Milan at the Unicredit Pavilion the 29th of May 2017. http://www.tvblog.it/post/1444046/diversity-media-awards-2017-nomination?utm_source=feedburner&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+tvblog%2Fit+(tvblog.it) http://www.larena.it/home/spettacoli/tv/mika-e-gomorra-si-contendonoi-diversity-awards-1.5592645 https://www.pressreader.com/@Eriko_/csb_oEY3IMttmWPZZ9HLJJH65X1dc4Xo-ICs8AeThuAjFYo For voting Stasera Casa Mika (from the 1st of April): http://www.diversitylab.it/sito/
  6. Congratulations to MIKA ! After his success with his program on RAI2, he has been named to receive an award from CILD (the Italian Coalition for Freedom and Civil Rights) for his commitment to the fight against bullying and homophobia. He will receive the award on 16th December. This year's winners will be awarded during a public ceremony at Impact Hub in Milan this Friday, 16 December. ******************************************************************************************************************************* VITA http://www.vita.it/it/article/2016/12/14/lanno-doro-di-mika-premiato-per-il-suo-impegno-pro-diritti/141925/ L'anno d'oro di Mika: premiato per il suo impegno pro diritti Dopo il successo del suo programma su Rai Due, l'artista libanese naturalizzato britannico riceve il premio CILD per le libertà civili grazie al suo impegno contro omofobia e bullismo. Tra i vincitori anche l'avvocato della famiglia Regeni, la preside che aveva difeso i migranti contro l'intolleranza, il cappellano del carcere minorile di Quartucciu. E molti altri C’è anche il cantante e conduttore Mika, oltre all’avvocato della famiglia Regeni Alessandra Ballerini, tra i premiati della seconda edizione del Premio CILD per le libertà civili. Il riconoscimento, giunto alla seconda edizione e promosso da un’ampia rete di organizzazioni riunite sotto il nome di Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili (tra cui Arci, Antigone, Associazione Coscioni, Arcigay, Associazione 21 Luglio, Cittadinanzattiva, ASGI, Forum Droghe, A Buon Diritto, Naga) ha l’obiettivo di riconoscere l’impegno di chi, nel corso dell’anno, si è distinto nella promozione e protezione delle libertà civili, contribuendo a diffondere la cultura dei diritti umani nel nostro Paese. «L'Italia”, dichiara il presidente della Coalizione Patrizio Gonnella, «è un Paese ricco di belle storie, di persone che giorno per giorno lottano per i diritti degli altri. Con il nostro premio vogliamo raccontare e valorizzare un'Italia che di solito è rimossa dalle pagine dei giornali e dai media». Il 16 dicembre nella serata di consegna dei premi, che si terrà presso Impact Hub Milano, verranno premiati gli eroi dei diritti umani, suddivisi in 10 categorie: giovane attivista, voce collettiva, dipendente pubblico, avvocato, ricercatore, giornalista, insegnante, sportivo, creativo e infine il premio alla carriera. Tra i premiati, in una categoria speciale, ci sarà anche il cantante Mika, per il suo impegno contro omofobia e bullismo. Una menzione speciale sarà inoltre consegnata ad Alessandra Ballerini, avvocato della famiglia di Giulio Regeni e da anni impegnata anche sui temi della migrazione e della libertà di espressione. I premiati sono stati scelti tra le tante candidature pervenute nelle settimane scorse da una giuria composta dal direttivo di CILD e da tre personalità esterne: Cecilia Strada (presidente di Emergency), Vladimiro Polchi (giornalista di Repubblica e autore) e Alberto Alemanno (avvocato e professore, fondatore di The Good Lobby). Nel segno dell’impegno sociale, i vincitori verranno premiati con alcuni prodotti realizzati nel carcere di San Vittore. Ad accompagnare la serata sarà Angelo Aquino, musicista della Freedom Sound, band composta da alcuni detenuti del carcere di Bollate. Ma ecco l’elenco completo dei vincitori: Giovane attivista: Eghosa Odigie, esponente del movimento Lgbt nigeriano Voce collettiva: Genitori e insegnanti della scuola elementare Randaccio di Roma, che si schierarono contro lo sgombero di un campo Rom che metteva a rischio la frequenza scolastica dei bambini Dipendente pubblico: Pino Tilocca, dirigente scolastico noto per le sue prese di posizione antimafia Avvocato: Avvocati del Processo Plan Condor, con menzione speciale per Alessandra Ballerini; Ricercatore: Centro Ateneo di Padova per i Diritti Umani Giornalista: Valerio Cataldi (Tg2) Insegnante: Paola Rizzo, dirigente della scuola media Casteller di Paese (TV) Sportivo: Salvatore Cimmino, atleta disabile Creativo: Condividilove, campagna pro matrimonio universale Premio alla carriera: Don Ettore Cannavera, già cappellano del carcere minorile di Quartucciu Artista: Mika Cild Italia http://www.cilditalia.org/blog/premio-cild-ecco-chi-sono-i-nostri-eroi-dei-diritti-umani/ Premio CILD: ecco chi sono i nostri eroi dei diritti umani! La Coalizione italiana per i diritti e le libertà civili (CILD) nasce dalla consapevolezza che i diritti e le libertà civili sono fra loro interdipendenti e indivisibili. Il nostro Premio CILD per le Libertà Civili vuole contribuire a rafforzare questa convinzione e aiutare il nostro Paese a riconoscere e valorizzare i propri talenti per fare squadra in un momento decisivo per le libertà fondamentali, convinti che i diritti non si possono fermare alle frontiere, siano esse geografiche o culturali. Lo scopo del Premio CILD è infatti di riconoscere e promuovere l’impegno di quanti si sono distinti nella promozione e protezione delle libertà civili, contribuendo in questo modo a diffondere la cultura dei diritti umani nel nostro Paese. Siamo infatti convinti che sia importante premiare il lavoro individuale e collettivo di persone che, con il proprio impegno quotidiano per difendere i diritti di tutti, dimostrano con forza che “le libertà degli altri sono anche i tuoi diritti”. Soprattutto se si tratta di persone e organizzazioni il cui straordinario lavoro non è (ancora!) noto al grande pubblico. Siamo quindi davvero lieti di annunciarvi i nomi dei vincitori di questo anno, che verranno premiati nel corso di una cerimonia pubblica presso l’Impact Hub di Milano questo venerdì 16 dicembre. Ecco chi sono i nostri eroi dei diritti umani: Giovane attivista, Eghosa Odigie: Eghosa è un giovane omosessuale di origine nigeriana. In Nigeria l’omosessualità, oltre ad essere oggetto di una profonda riprovazione sociale, è duramente perseguita penalmente. Ciononostante Eghosa si è impegnato attivamente per la difesa dei diritti LGBTI nel suo paese, fino a quando non è stato costretto ad abbandonarlo. Oggi Eghosa vive in Italia e continua con il suo attivismo, con il supporto di Arcigay Vercelli: con passione e lavoro instancabili ha cercato altri ragazzi che come lui erano fuggiti dalla Nigeria e da altri paesi dell’Africa, fino a formare un nutrito gruppo denominato “Arcigay Africa” – al grido di “siamo africani e siamo orgogliosi di essere gay”. Voce collettiva, scuola elementare Randaccio: Il 10 maggio 2016 è stato effettuato dalle Forze dell’Ordine lo sgombero forzato dell’insediamenti informale di Via Mirri, a Roma e decine di bambini rom hanno visto interrotto il loro percorso scolastico. Tra le pochissime voci levate contro l’azione, quella di un gruppo di genitori e insegnanti della Scuola Elementare Randaccio (Casalbertone) frequentata da decine di bambini rom, cha hanno scritto una lettera aperta dove si rivendica la centralità della scuola come “luogo principale dove attivare politiche di integrazione”. Dipendente pubblico, Pino Tilocca: Pino è preside in un liceo classico sardo, dopo essere stato sindaco del piccolo comune di Burgos. Durante il suo mandato di primo cittadino subì diversi attentati intimidatori per le sue scelte – tentò di riordinare l’assegnazione delle terre civiche e chi le occupava da anni non la prese bene – e infine gli uccisero il padre. Impegnatissimo nella lotta alle mafie, è presidente di Libera in Sardegna. Da preside è famoso per il suo lavoro a favore dell’integrazione, dell’accettazione delle differenze e della lotta alla povertà. Le scuole che ha diretto sono diventate centri di riferimento per questi temi. E’ un costruttore di pace e tolleranza ed è temerario: nessun testimone di qualche valore umano e civile è troppo lontano o troppo in alto perché non provi a scomodarlo affinché incontri i suoi ragazzi. Giornalista, Valerio Cataldi: Valerio è un giornalista specializzato in immigrazione e criminalità organizzata. Serio e sempre rigoroso nell’accertamento dei fatti e delle fonti, è conosciuto come cronista attendibile che nulla concede al sensazionalismo e al colpo ad effetto. E’ suo l’importante servizio realizzato per il Tg2 con le raccapriccianti immagini nel Centro di accoglienza di Lampedusa. Gvvocato, gli avvocati del processo Plan Condor (& una menzione speciale per Alessandra Ballerini): Sta avviandosi a conclusione in questi giorni il processo di primo grado nei confronti degli assassini, sequestratori e torturatori fascisti sud-americani alleati nel Plan Condor. Sono vent’anni di lavoro giudiziario memorabile di uno straordinario team di avvocati – tra cui Giancarlo Maniga (già avvocato nel processo Priebke e autore della denuncia sui desaparecidos uruguaiani che ha dato avvio nel 1999 al processo Condor), Arturo Salerni e Mario Angelelli di Progetto Diritti, Nicola Brigida e Marcello Gentile – grazie ai quali i figli delle vittime di allora avranno finalmente un riconoscimento giudiziario. Inoltre, una menzione speciale per l’avvocato Alessandra Ballerini, da sempre in prima linea nella difesa giudiziaria dei diritti umani e particolarmente esperta in materia di diritto dell’immigrazione, che è oggi impegnata come avvocato della famiglia di Giulio Regeni nel tentativo di ottenere verità e giustizia per il giovane ricercatore brutalmente ucciso in Egitto. Ricerca, Centro diritti umani di Padova: Il Centro di Ateneo per i diritti umani dell’Università degli Studi di Padova dal lontano 1982 forma generazioni di studiosi sui diritti umani e sulle tecniche e le istituzioni di promozione e protezione dei diritti civili, politici, economici, sociali e culturali. Al Centro si deve l’aver elevato i ‘diritti umani’ a tema di rilevanza accademica. Il Centro sin dalla sua nascita si è mosso sempre nel solco della interdisciplinarità dell’offerta educativa nella consapevolezza della interdipendenza e indivisibilità dei diritti umani. Oggi diretto dal Prof. Marco Mascia, e a lungo prima dal Prof. Antonio Papisca, ha sempre favorito un approccio teorico-pratico ovvero ha posto lo studio, la ricerca, la didattica al servizio di un’idea di cambiamento e progresso civico e democratico. insegnante, Paola Rizzo: Paola è preside della scuola media Casteller di Treviso. Nonostante le proteste delle associazioni genitori e della giunta cittadina (ma con il pieno supporto del consiglio d’istituto e del corpo docenti), ha avviato a scuola, in collaborazione con la Caritas Tarvisina, una serie di incontri sull’immigrazione, dando spazio anche alle testimonianze dirette di alcuni richiedenti asilo. Creativo, Condividi Love: “CONDIVIDILOVE” è un progetto di comunicazione sociale basato sui meccanismi di condivisione del web e dei social media che porta avanti la rivendicazione di pari diritti per le coppie di ogni orientamento sessuale. In Italia il cambiamento non ha alcun illustre testimonial, e deve quindi partire dal basso, con tutti i mezzi di cui dispone: il primo, mai come oggi, è la condivisione. Per questo un gruppo di liberi cittadini di ogni orientamento sessuale hanno deciso di mettersi insieme per una causa che dovrebbe appartenere a tutti, al di là di ogni differenza, promuovendo iniziative importanti e di grande impatto. Carriera, don Ettore Cannavera: Don Ettore Cannavera per decenni si è messo al servizio di una altra idea di pena. Attraverso il suo doppio ruolo di cappellano dell’istituto penale minorile Quartucciu di Cagliari nonché di fondatore della Comunità ‘La Collina’ sempre nel capoluogo sardo, non solo ha offerto a centinaia di ragazzi entrati nel circuito penale occasioni di recupero sociale ma ha anche svolto un ruolo critico nei confronti di una idea di pena vendicativa. Ha da sempre sostenuto pubblicamente come la carcerazione per i ragazzi dovrebbe essere definitivamente superata. Artista, Mika: Famoso cantautore e showman libanese naturalizzato britannico, Mika è da sempre attivo nella promozione dei diritti di tutti: dopo le offese scarabocchiate sul manifesto di un suo concerto, ha impugnato la penna per spiegare quanto fa male il silenzio sull’omofobia, lanciando due hastag (#RompiamoIlSilenzio e #Lamorefaquelchevuole), diventati immediatamente virali, e dando così il via a una protesta non violenta contro l’omofobia. Mika è anche un supporter dell’Agenzia ONU per i rifugiati, insieme alla quale è tornato nella sua terra natia a visitare e dare supporto alle migliaia di profughi siriani. Per saperne di più sull’edizione 2016 del premio CILD, clicca qui. Ricordiamo anche i vincitori dell’edizione 2015: abbiamo fatto due chiacchiere su hacktivismo e sorveglianza di massa con la giornalista Carola Frediani, fatto il punto sulle potenzialità della ricerca per il sociale con i ricercatori che hanno dimostrato che la vera malattia è l’omofobia, ricordato l’importanza di imparare l’integrazione a scuola con la maestra Lucrezia Di Gregorio e di impegnarsi insieme contro le discriminazioni con il collettivo Primavera Romani ma anche parlato dell’esigenza di un’Europa che sia meno Fortezza e più Unione con l’attivista Valeria Verdolini e di quanto sia prezioso l’impegno degli avvocati per i diritti umani con il team legale dietro la storica sentenza Oliari. Share on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedinShare on Pinterest
  7. 12th August - UPDATE! MIKA'S MOVING LETTER TO CORRIERE DELLA SERA http://27esimaora.corriere.it/articolo/mika-se-non-avessi-reagito-agli-insulti-avrei-tradito-il-13enne-che-sono-stato/ English Translation here http://www.mikafanclub.com/topic/26273-mika-in-italian-press-2010-2015/?p=4017308 French: http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017456 I thought this deserved its thread in MFC because it was - and still is - such an amazing event that happened in our country that MFC archives should keep record of it. Mika's gig posters in Florence were nastily dirtied with an homophobic insult, as you all might have seen. We Italian fans were shocked and hoped Mika would never see them, but we understood by his management that he had done and that he had decided to react fiercely and turn the insult into a sort of powerful campaign against homophobia in Italy. We saw first Giulio Mazzoleni take on the hashtag #Rompiamo il silenzio (break the silence) that some fans had launched endorsing it and immediately after Mika himself doing the same. We then realized that Mika did not want to mute that insult (hence the hashtag #Rompiamoilsilenzio) so we followed him in an amazing campaign on twitter, voicing his and our rebellion against homofobia. Mika seems really involved in the fight the LGBT community is carrying on in Italy and it's not the first time he voices his support aloud. As you might know, Italy hasn't a law for civil partnerships yet, and a weak version of it is still lying in Parliament. The final vote on this law is being postponed all the time. It was promised by the end of July, then within the first week of August, now they put it off to September and probably it won't be licensed before the end of the year (if ever). The LGBT community is tired, depressed,, disillusioned. Some very disruptive lobbies are doing all they can to spread false information throughout society. People are fighting a daily war and are extremely frustrated. In this environment, Mika's campaign started and that is why it has had this amazing success, for which I'm totally in awe. I am grateful to Mika, to Giulio Mazzoleni and to the fans who started this twitter campaign with such an appropriate hashtag, to which they added #lamorefaquelchevuole (translation from Mika's song L'amour fait ce qu'il veut). Up to today, singers, journalists, opinion makers, bloggers, press and media in general have praised Mika and joined in the campaign. The Mayor of Florence wrote Mika apologies and had the posters removed. SKY tv is airing all his concert dvds and Good Guys video clip with the hashtag watermark. With this thread I want to gather all possible links in order to have all the material available and a memory of the awesome two days the Italian fan community has experienced. This time in Italy Mika did not advert a mobile provider, or a watch, or sunglasses. He did not show up at fashion shows. He did not attend frivolous tv shows. He helped in a good, noble and civil cause. This needs a special place in his fanclub, I think. Mika's tweets to start with! "I saw the pic of the writing on the posters and at first I decided to let it go and that the hate from some people, hate that I know too well, was better ignored. But you are right, let's break the silence. I don't fear those who discriminate me, nobody should. Love does what it wants." "The partecipation and pubblic support to the homophobic insult that I denounced have moved me for its unimaginable intensity. They witness the wide spread desire for changement and progress. All this goes beyond my dirtied face on a poster. it is about everyone. Turn one's back is a luxury, there are people who cannot escape from intolerance. I feel affected and inspired by these events" A better translation I've just found on boyculture.com: “The reaction and support against the idea of homophobic slurs has been heartwarming and strong beyond imagination. It's a testament to popular desire for change and progress. This is about far more than me, my defaced posters. This is about everyone. Looking away is a luxury. Some people have n where to turn in the face of intolerance. I am amazed and inspired by these events.” - Now I would do as follows: If you want to help adding links to material, or images, whatever!! choose ONE category among these ACHIEVEMENTS sarina http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017092 RELEVANT TWEETS robertina http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017104 RELEVANT TWEETS part 2 http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4018605 RELEVANT TWEETS part 3 http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4018606 RELEVANT INSTAGRAM POSTS Fralovesmika http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017112 RELEVANT FACEBOOK POSTS valmont69 http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017110 RELEVANT FACEBOOK POSTS part 2 http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017680 RELEVANT FACEBOOK POSTS part 3 http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017711 PRESS ARTICLES (online or paper) lucrezia http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017096 TV NEWS Fralovesmika http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017112 BLOGGERS robertina http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017183 FOREIGN MEDIA Littlelady UK http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017122 crazyaboutmika FRANCE http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017120 SUBTITLED VIDEOS Alyara http://www.mikafanclub.com/topic/32103-rompiamoilsilenzio-mikas-campaign-against-homophobia-in-italy/?p=4017127 (please suggest more) then write a post naming it with the category you've chosen and keep it updated. Of course 99% of the material will be in italian, but also foreign stuff is welcome, as I know there has been some in French and English so far. I hope this thread will not be field for arguments and quarrels. I will close it immediately if this happens, I'm not going to bear offensive behaviours among fans. This thread is mainly aimed to gather links and material, even if comments and opinions are most welcome. Thanks for understanding.
  8. Mika will perform at "Le Concert pour tous", Place de La Bastille in Paris, France on May, 21st 2013. It's a free event, which will take place from 7pm till midnight. The event celebrates the approval of the "Marriage for everyone" law in France "We all celebrate the victory of the yes to the "marriage for everyone" Let's unite against homophobia and pursue equality!