Kumazzz

Piazza Unità d’Italia, Trieste, ITALY - 28 July 2016 : Reports/Pics/Vids

Recommended Posts

Thanks for the reports, it looked like a beautiful location for a gig :thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

I feel so privileged to hear Beautiful Disaster live! I totally adore this song, and don't thin he will go on singing it on the gigs. And, as soon as I had heard Kick Ass the last time in 2010, it was such a surprise to hear it on the soundcheck! So we knew that something cool is waiting for us :boing:

One more good thing is that even if we were standing near the speaker, we could hear clearly every bit and nuance of his voice, and no technical noise or oversound of instruments could bother us this time. Must say, that he's on the top! I enjoyed not only him in person, but every subtlety of his voice and the sound in the whole as well (which happens in the 1 row not every time).

Edited by Dreamy_Queen
  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Gazzettino

http://www.pressreader.com/@Eriko_/GFZK71NAW8N

Studenti sanvitesi sul palco con Mika
  • Il Gazzettino (Pordenone)
  • 2 Aug 2016

PORDENONE - (lb) Non era solo Mika, la star del pop anglo-libanese, il protagonista del concerto di giovedì sera a Trieste. Ad aprire la serata si sono esibiti i Manos Blancas, coro formato da bambini con deficit cognitivi e sensoriali nato in regione per iniziativa della famiglia Nonino (in collaborazione con La Nostra Famiglia di San Vito al Tagliamento) assieme all'orchestra e coro Ferruccio Maronese, diretti da Stefano Marcogliese, della scuola media Margherita Hack di San Vito al Tagliamento. In prima fila, trepidanti, i genitori degli studenti sanvitesi che, emozionati, per la prima volta hanno condiviso il palco con un'artista di calibro internazionale. La serata rientra nel progetto inserito nel 2010 nel Piano dell'offerta formativa dell'istituto comprensivo Hack, di San Vito, che da anni ha attivato al proprio interno l'indirizzo musicale. Se gli studenti sanvitesi hanno aperto il concerto di Mika il merito va attribuito al maestro Marcogliese dell'istituto comprensivo di San Vito, che si è fatto carico di un lavoro immane in un periodo dell'anno difficile perché la scuola era chiusa, preparando i ragazzi, mettendo a punto degli arrangiamenti, occupandosi anche degli aspetti burocratici. Al suo fianco, per aiutare i ragazzi nel perfezionamento della pronuncia, la professoressa di lingue Maria Sasso.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thank you everyone for reports and videos! Great way to spend another day, watching it through. Or when PMD hits. ;)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thanks mamiam ????

 

I'm from Slovenia .

I'm sorry I couldn't properly introduce myself to you. My parents really wanted to go back to the hotel. I hope we maybe meet again sometime :D (depends on Mika and his gig locations) ;)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

I'm sorry I couldn't properly introduce myself to you. My parents really wanted to go back to the hotel. I hope we maybe meet again sometime :D (depends on Mika and his gig locations) ;)

No problem  :)

We had to leave too...hubby had to go to work in the morning  :damn:

We´ll meet again  :thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Associazione Italiana Dislessia

 

http://www.aiditalia.org/it/news-ed-eventi/news/mika-ambasciatore-aid

 

Il titolo conferito al cantante in occasione del suo concerto a Trieste

 

Mika "ambasciatore AID" per il sostegno ai ragazzi con DSA

 

"La dislessia non è una disabilità, è solamente un altro modo di pensare...un percorso diverso attraverso cui realizzare i propri sogni". Con queste parole semplici ma importanti Mika si è rivolto pochi giorni fa ai ragazzi del Giffoni Film Festival.

 

In numerose interviste il cantautore ed ex giudice di x-factor ha parlato della propria dislessia, descrivendone le difficoltà ma anche spiegando come la musica, l'affetto delle persone vicine e il costruire "mappe concettuali" lo abbiano aiutato a superarle.

 

Proprio per essere diventato un punto di riferimento per le ragazze e i ragazzi con DSA, l'Associazione Italiana Dislessia, su proposta del coordinamento regionale del Friuli Venezia Giulia, ha deciso di conferire a Mika il titolo di "Ambasciatore AID", con le seguenti motivazioni:

 

  • per aver parlato della propria dislessia come di una caratteristica personale e non come di una malattia
  • per aver incoraggiato e motivato i ragazzi dislessici
  • per aver affrontato il tema del bullismo nelle sue canzoni
  • per aver dimostrato che nonostante gli ostacoli, sia possibile raggiungere obiettivi importanti

 

A consegnare targa e attestato al cantante è stata una rappresentanza di giovani del coordinamento regionale Friuli, in occasione del suo concerto in Piazza dell'Unità a Trieste, lo scorso 28 luglio.

 

Dopo aver rotto il ghiaccio con i ragazzi, ammutoliti dall'emozione ("l'incontro con i fans più silenzioso di sempre", ha scherzato) Mika li ha ringraziati per il titolo, senza nascondere un po' di commozione, e si è concesso a foto e autografi

 

L'Associazione Italiana Dislessia ringrazia il Comune di Trieste per aver reso possibile questo incontro,  che ha un importante valore simbolico per tutti i ragazzi con DSA.

 

https://c1.staticflickr.com/9/8605/28793590622_7f113c98b2_o.jpg

28793590622_7f113c98b2_o.jpg

Edited by Kumazzz
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Informa Trieste

http://www.informatrieste.eu/ts/lassociazione-italiana-dislessia-ha-riconosciuto-a-mika-il-titolo-di-ambasciatore-aid/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

 

L’associazione Italiana Dislessia ha riconosciuto a Mika il titolo di “Ambasciatore AID”

 2 agosto 2016

 

 

Targa e un attestato di “Ambasciatore AID” sono stati consegnati al cantante da una rappresentanza di ragazzi del coordinamento regionale AID del Friuli, in occasione del suo concerto in piazza dell’Unità a Trieste, lo scorso 28 luglio.
In numerose interviste il cantautore ed ex giudice di x-factor ha parlato della propria dislessia descrivendone le difficoltà ma anche spiegando come la musica, l’affetto delle persone vicine e il costruire “mappe concettuali” lo abbiano aiutato a superarle.
Proprio per essere diventato un punto di riferimento per le ragazze e i ragazzi con DSA, l’Associazione Italiana Dislessia ha deciso di conferire a Mika il titolo di “Ambasciatore AID”, con le seguenti motivazioni:

• per aver parlato della propria dislessia come di una caratteristica personale e non come di una malattia
• per aver incoraggiato e motivato i ragazzi dislessici
• per aver affrontato il tema del bullismo nelle sue canzoni
• per aver dimostrato che nonostante gli ostacoli, sia possibile raggiungere obiettivi importanti

 

La consegna della targa e dell’attestato ha avuto luogo presso la sala matrimoni del Comune di Trieste (che ha reso possibile l’incontro), adibita per l’occasione a camerino.
Dopo aver rotto il ghiaccio con i ragazzi, ammutoliti dall’emozione (“l’incontro con i fans più silenzioso di sempre”, ha scherzato il cantante) Mika li ha ringraziati per il titolo, senza nascondere un po’ di commozione, e si è concesso a foto e autografi.

 

 

28837930692_388bdb2a91_o.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Radio City Trieste

 

30-07-2016 9:59

 

MIKA – concerto Piazza Unita d'Italia

 

MIKA – concerto Piazza Unità d’Italia – Trieste Roberto Alessio per Radio City Trieste – foto Fabrice Gallina La splendida voce di Mika per un concerto pop allegro, pieno di sorrisi e spensieratezza. Non è stato un autentico bagno di folla quello che ha accompagnato l’esibizione di Mika per l’unica tappa regionale del tour estivo “No place in heaven”, soprattutto se paragonata a quella degli oltre 15 mila metallari accorsi per gli Iron Maiden solamente 48 ore prima, entrambi organizzati da Zenit srl e Azalea Promotion. E’ vero, anche se il genere musicale e soprattutto la storicità oltre che il peso degli artisti esibitisi a così breve distanza di tempo sono troppo diversi per qualsiasi tipo di confronto, che al pubblico presente in Piazza Unità d’Italia, attestato sui 6 mila paganti, oltre a quello non meno numeroso che, furbescamente e non senza polemiche, si è posizionato tra le transenne e il mare, ha lasciato un po’ l’amaro in bocca per una serata, comunque, dall’esito molto piacevole; e Trieste, per movimentare la propria economia ed il turismo, come la vita cittadina stessa, di serate come queste non può farne a meno.Il concerto, che verrà ricordato più per la simpatia e la genuinità del cantante che per le forti emozioni in grado di suscitare nel pubblico, comunque soddisfatto dall’esecuzione di canzoni orecchiabili, sempre gioiose e ballabili, è iniziato alle 22.00 con mezzora di ritardo, fatto questo che non è passato proprio del tutto inosservato. Già presente nella nostra regione nel 2010 a Villa Manin, a Udine per girare il video della canzone “Hurts”, e ancora proprio a Trieste nel 2014 in qualità di giudice di ITS Artwork , Mika ha comunque cercato di recuperare il tempo dell’attesa cercando di trasportare subito i fans nel suo mondo coloratissimo, quasi da cartoon, fatto di palloncini e coriandoli lanciati sul pubblico, telefonini che si accendono per ricreare un cielo stellato su “Underwater” e improvvisazioni vocali davvero notevoli ed altre in falsetto. Ironico ed elegante, nel corso della serata l’eclettico artista ha scherzato a più riprese, incespicando, non sempre volutamente, nell’uso della lingua italiana, schernendosi e prendendosi in giro per il suo buÙo modo di esprimersi, al punto di strappare più di qualche applauso e attirare ancor più la simpatia del suo pubblico. Scongiurata la minaccia di un forte acquazzone che aveva accompagnato l’intero pomeriggio, sotto un cielo sorvolato da grossi gabbiani ingigantiti dalle luci dello show, si è potuto respirare un’atmosfera allegra e rilassata, impreziosita soprattutto dalla stupenda voce del cantante, autentico punto di forza dell’intero spettacolo, che ha fatto passare in secondo piano la band composta da cinque elementi. 19 le canzoni eseguite dal cantante di origini anglo-libanesi, tutte rigorosamente ballabili e ballate anche dallo stesso artista, scatenato nell’arrampicarsi sui tralicci del palco e nel salire sul pianoforte pur di interagire meglio con l’audience, che ha stuzzicato e provocato con le sue canzoni, una fra tutte quella “Boum Boum Boum” del 2014, dal signiÚcato e dagli ammiccamenti vagamente allusivi. Sono naturalmente le canzoni più datate quelle che suscitano il maggior favore della piazza, come “Grace Kelly”, “We are golden”, “Happy Ending”, ”Relax, “Lollypop”, per una chiusura da “Last party” e con “Love today”, l’unico bis comunque ampiamente programmato. Ecco, proprio la Úne dello show, giunta inaspettata dopo appena un’ora e quaranta minuti, è stato il momento più ”freddino” della serata, come il modo forse un po’ frettoloso di congedarsi dal pubblico, rimasto perplesso e persino speranzoso di qualche altra appendice canora che, alla Úne, purtroppo non c’è stata. Una serata comunque godibilissima, leggera e senza troppe pretese, arricchita dalla verve e dalla versatilità vocale di un artista che, appena trentaduenne, con alle spalle numerose hits di successo, e soprattutto per quel modo di porsi spontaneo e fuori dagli schemi, è riuscito a far ballare e vivere in spensieratezza un pubblico eterogeneo, composto da adolescenti e persone più mature, non solo triestine ma giunte anche dalla vicina Slovenia, Croazia e persino dall’ Austria. L’emozione di un grande concerto, poi, è un’altra cosa.

 

(1920 x 1280) https://c2.staticflickr.com/8/7648/28948750675_0069e97ecf_o.jpg

28948750675_c9b858caec_b.jpg

 

(1920 x 1280) https://c1.staticflickr.com/9/8718/28843923652_5507f13606_o.jpg

28843923652_38dffeb739_b.jpg

Edited by Kumazzz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stasera Casa Mika 1st episode

 

Mika singing Hurt with Coro Manos Blancas del Friuli

 

Twitter https://twitter.com/RaiDue/status/798653936685096960

 

Yeeeees, my mom emediately recognised them! It was so nice to see that he invited them to the show. And I still remember the one who conducted the orchestra for one song in Trieste. Awwwww

It really is such a nice message from Mika.

Edited by Kumazzz
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.