Jump to content

'Stasera Casa Mika' nominated for the Diversity Media Awards 2017


Gabry74
 Share

Recommended Posts

Link to comment
Share on other sites

Diversity

#DMA2017: LE NOMINATION

cinema

MIGLIOR FILM ITALIANO

  • L’estate addosso
  • Perfetti sconosciuti
  • Un bacio

tv

MIGLIOR SERIE ITALIANA

  • Gomorra
  • Un medico in famiglia
  • Un posto al sole

MIGLIOR SERIE STRANIERA

  • Le regole del delitto perfetto
  • Modern Family
  • Transparent

MIGLIOR PROGRAMMA

Di fatto, famiglie

  • Il contadino cerca moglie
  • Italia’s Got Talent
  • Stasera casa Mika
  • Stato civile
  • Uomini e donne

PUBBLICITÀ – MIGLIOR CAMPAGNA

  • Smemoranda, Liberi di amare
  • Toyota, Power Re-defined 

 

radio

MIGLIOR PROGRAMMA

  • Bianco e nero
  • Fahrenheit
  • Il ruggito del coniglio
  • Lateral
  • Melog
  • Pinocchio

 

 

web3.png

INFLUENCER DELL’ANNO

Michele Bravi

Lodovica Comello

murielboom

ShantiLives

Cleo Toms

Zerocalcare 

 

people2.png

PERSONAGGIO DELL’ANNO

Chi si è distinto con parole e/o azioni per l’abbattimento dei pregiudizi sui temi dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere.

Rachele Bruni

Maria De Filippi

J-AX

Jovanotti

Luciana Littizzetto

Roberto Mancini

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

15 hours ago, Kumazzz said:

ANSA.it

Da Stasera Casa Mika a Italia's Got Talent, più visibilità a temi Lgbt

 

Nel 2016 sono più che triplicate, rispetto all'anno precedente, le notizie trasmesse dai principali tg nazionali su temi, eventi e persone del mondo Lgbt: se nel 2015 erano 320 nel 2016 sono salite a 1.037. E' quanto ha rilevato l'Osservatorio di Pavia in un report diffuso in occasione della presentazione dell'edizione 2017 dei Diversity Media Awards, gli oscar per i migliori contenuti media sui temi Lgbt che saranno consegnati a Milano il 29 maggio. Determinante nel flusso di notizie è stato l'ingresso in agenda dell'iter parlamentare per l'approvazione della legge Cirinnà, sulle unioni civili. Approvato il ddl a maggio, il tema Lgbt rimane alto per una notizia di cronaca nera, quella della strage di Orlando, avvenuta a giugno. A luglio il picco di attenzione è poi calato. Nel 2016 la politica si conferma la fonte giornalistica prevalente: il 48 per cento delle notizie Lgbt è generato dal dibattito politico, segue la cronaca nera con un 28,9 per cento. Aumenta la visibilità della società civile, con le sue manifestazioni e le sue storie, nel 2016 è stata fonte di 68 notizie contro una media di 26 degli ultimi undici anni, ma cala la sua incidenza di quasi dieci punti percentuali, schiacciata dalla politica e dalla nera (passa dal 16,1% degli ultimi 11 anni al 6,6%). Sul fronte dell'intrattenimento su 226 contenuti analizzati il 25,4 per cento hanno raccontato nel 2016 storie di persone Lgbt, prevalentemente in prima serata o nelle fasce di ascolto pomeridiane (ad esempio 'Stasera casa Mika', 'Italia,s Got talent).

In generale nel corso del 2016 è prevalsa sui media la rappresentazione di persone e personaggi gay, mentre persone e personaggi lesbiche, bisessuali, transgender e intersessuali restano sotto rappresentati. Una inversione di tendenza rispetto a un 2015 che si era rivelato più inclusivo. 
   

 

15 hours ago, Kumazzz said:

Corriere della Sera

  • 29 Mar 2017

https://www.pressreader.com/@Eriko_/csb_oEY3IMttmWPZZ9HLJJH65X1dc4Xo-ICs8AeThuAjFYo

Diversity Media Awards,in lizza De Filippi e Mancini Le nomination per il premio a chi meglio racconta la comunità lgbt. Sala: sì alle adozioni anche per i gay

Per la prima volta, insieme a personalità del mondo dello spettacolo come Maria De Filippi, Jovanotti, J-Ax e Luciana Littizzetto, tra coloro che meglio hanno rappresentato e sostenuto gay, lesbiche, bisessuali transgender e intersessuali in Italia c’è anche uno sportivo. L’allenatore Roberto Mancini, che pure viene da un mondo, quello del calcio, tradizionalmente poco aperto alla comunità lgbt. Mentre tra le serie tv italiane ne compare una ambientata in un contesto tutt’altro che «gay friendly»: Gomorra, in gara insieme a Un medico in famiglia e Un posto al sole. Sono alcune delle noviha tà che emergono dalle nomination per i Diversity Media Awards 2017, la seconda edizione (in programma a Milano il 29 maggio) del galà che premia l’informazione e l’intrattenimento meglio capaci di contrastare la discriminazione e i pregiudizi contro le persone lgbt. Le hanno presentate ieri a Milano Francesca Vecchioni, che ha creato la manifestazione, e il sindaco Beppe Sala.

Il primo cittadino milanese ha ribadito l’apertura della città «a tutte le differenze, perché sono un valore» e si è detto anche a favore delle «adozioni da parte di coppie dello stesso sesso», tema «complesso — aggiunto — che merita una definizione legislativa» (ieri un richiamo all’Italia a riconoscere i genitori gay, adottivi e non, è arrivato anche dal Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite).

I Diversity Media Awards si basano sull’analisi dei media (sia informazione che intrattenimento) tra il gennaio e il dicembre 2016 prendendo in considerazione 226 contenuti dalle serie tv alle trasmissioni radio, al cinema, alla pubblicità. Dal rapporto si rileva tra le altre cose che l’anno scorso sono aumentati i programmi televisivi in cui si raccontano storie di persone lgbt: sono stati il 25% di quelli analizzati.

I vincitori in ogni categoria verranno annunciati durante il galà del 29 maggio, che sarà trasmesso su Real Time. Per il premio come miglior film sono candidati L’estate addosso di Gabriele Muccino, Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese e Un bacio di Ivan Cotroneo, per quello come miglior programma tv Italia’s Got Talent su Sky, Stasera casa Mika su Rai Due, Stato civile su Rai Tre, Uomini e donne su Canale 5, Di fatto, famiglie su Real Time e Il contadino cerca moglie su Fox Life.

 

33728267225_ba7f52bf62_o.jpg

 

15 hours ago, Kumazzz said:

29.03.2017

Mika e «Gomorra» si contendono i Diversity Awards

Tornano con la seconda edizione i Diversity Media Awards, gli oscar dedicati a personaggi, trasmissioni tv, radiofoniche e contenuti che nel 2016 si sono distinti per aver rappresentato in modo rispettoso persone e storie del mondo Lgbt.

L’edizione 2017 dell’evento, ideato e promosso dall’associazione Diversity fondata da Francesca Vecchioni, è stata presentata a Milano. Tra i nominati Maria De Filippi per il personaggio dell’anno, insieme a lei il cantante Jovanotti, J-Ax, Luciana Littizzetto, Roberto Mancini. Tra i miglior film «L’estate addosso» di Gabriele Muccino e «Perfetti sconosciuti» di Paolo Genovese. Tra le nomination per la migliore serie tv italiana ci sono «Gomorra», «Un medico in famiglia» e «Un posto al sole», mentre tra quelle straniere spicca «Le regole del delitto perfetto».

Si contenderanno il premio per il miglior programma tv «Il contadino cerca moglie», «Stasera a casa Mika», «Uomini e donne». (...)

 

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

32913997033_329c131cb0_o.jpg

 

8 hours ago, Gabry74 said:

 

Articles from the thead of Italian press 2017.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Mika was nominated for Diversity Media Awards 2016.

 

PEOPLE – Person of the Year

  • Mika is a singer-songwriter who shows his sexual orientation with pride and authenticity. After being a victim of a homophobic attack, he reacted by sharing his story to fight homophobia.

 

http://www.diversitylab.it/sito/diversita-media-award-nomination-eng/

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy