Gabry74

'La compagnia del cigno' the new collaboration between Mika and Ivan Cotroneo from 7 January 2019 on RAI 1

Recommended Posts

Tonight ????:excite:

 

https://www.raiplay.it/guidatv/?giorno=21-01-2019

21:25   65 min

cdc_17.thumb.jpg.d259ed8ccfdcbd69ec0083adabe2d07c.jpg
La Compagnia del Cigno S1E7 - Insieme

Stagione 1 Episodio 7


Dopo aver convinto Matteo a frequentare con più continuità la psicologa, Daniele parla con il maestro Marioni per fargli capire che il nipote ha bisogno di allontanarsi di tanto in tanto dalle prove dell'orchestra.

Marioni però non sente ragioni e così Daniele è costretto a raccontare al Maestro che Matteo non riesce ad accettare la morte di sua madre e continua a dire a tutti che Valeria è viva

 

 

22:30   63 min

1547805710278_cdc_18.thumb.jpg.23979bad3c7d906ac3e0fb229fdd7bf4.jpg

La Compagnia del Cigno S1E8 - La notte di Matteo
Stagione 1 Episodio 8


Marioni cerca di provocare in Matteo qualche reazione e continua a pungolarlo sulla questione della madre.

È il suo modo di far sentire a Matteo la sua vicinanza e anche di farlo reagire al trauma subito ad Amatrice.

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Can we count on our subtitle team that you will translate the episode with Mika when it arrives on TV? :pray:

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

This NEWS-clip does not relate to Mika.

Tg1
TELEGIORNALE

 

2019_01_21.mp4_000011211.thumb.png.8788662f554046036c0ff2f5d6058061.png

 

Ivan Controneo and Leonardo Massarotto ( Matteo ) visit Amatrice, and watching TV with the citizens.

 

http://www.dire.it/21-01-2019/282997-amatrice-i-cittadini-abbracciano-la-compagnia-del-cigno/

 

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours ago, Dominika said:

Can we count on our subtitle team that you will translate the episode with Mika when it arrives on TV? :pray:

After we discussed about it together,  we agreed on making a brief summary of the episode with Mika and sub his part. 

Edited by Subtitling Team
  • Like 2
  • Thanks 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 1/8/2019 at 8:32 AM, Kumazzz said:

REPLAY

 

Title sequence : Sound Of An Orchestra

(18 MB)

 

 

St 1 Ep 1 2018 L'arrivo di Matteo

1546599414242_cdc_11.jpg.b45425294efb1afa09b47c49ddf2d96b.jpg

 

St 1 Ep 2 2018 Nascita della compagnia

 

1546600007989_cdc_12.jpg.b2adadc74eea6c30ad9b941621b72de6.jpg

 

 

On 1/9/2019 at 8:35 AM, Kumazzz said:

 

On 1/16/2019 at 3:13 AM, Kumazzz said:

St 1 Ep 7 2019 Insieme

1547805576612_cdc_17.jpg.12e418e9251539a97426211859b88f4a.jpg

 

St 1 Ep 8 2019 La notte di Matteo

 

1547805710278_cdc_18.jpg.9d049331ccb84a832917bb2479e9cdd0.jpg

 

Edited by Kumazzz
updating
  • Like 3
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

I just saw the promo for next week's episodes, Mika was there :)

  • Like 7
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minutes ago, sara09 said:

I just saw the promo for next week's episodes, Mika was there :)

Thank you Sara :huglove:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minutes ago, sara09 said:

I just saw the promo for next week's episodes, Mika was there :)

Yes, finally! Can't wait!!!! :fangurl:

20190121_233921.jpg

20190121_233900.jpg

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minutes ago, Anna Ko Kolkowska said:

Well, did I miss something or there was no Mika in last episodes? :dunno:

No, you’re right! The episode with Mika will air next Monday ^_^

  • Like 1
  • Confused 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Gabry74 said:

Yes, finally! Can't wait!!!! :fangurl:

20190121_233921.jpg

20190121_233900.jpg

 

Me too! One of the “making of” videos on the Rai website shows the guys recording OOL. Hope they will sing it all together with Mika :wub2:

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, sara09 said:

Hope they will sing it all together with Mika :wub2:

Me too!!!!!!!!!! :fangurl:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hope they will sing it all together with Mika  

oh yes also me hope :wink2: next week ....:mika3:

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

So cute how Mika puts itself within the reach of Chiara, bending her knees and tilting her head when he plays the scene with her!

 

 

Edited by Loo
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ chiara pia aurora... ok a lunedì.. the cast are fantastic i like so so much this fiction ;)

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

GENTE

26 Gennaio 2019

 

Page 48 - 50

PDF file : GENTE_26_Gennaio_2019-p.48-50.pdf

 

IL SUCCESSO DI “LA COMPAGNIA DEL CIGNO” SPIEGATO DALL’AUTORE

 

La fiction va
SE C’È MUSICA E SPONTANEITÀ

 

MA COME FA IVAN COTRONEO A CENTRARE IL BERSAGLIO?

«LA FORMULA STAVOLTA È SEMPLICE: MI SONO ISPIRATO ALLA SERIE “SARANNO FAMOSI”, CI HO MESSO ESORDIENTI E SEMPLICITÀ E POI STORIE DI FAMIGLIE»

 

È GENIALE, UNA GARANZIA

Ivan Cotroneo, 50 anni, sceneggiatore, regista e romanziere. Sono firmate da lui molte serie Tv di successo. «Ma ogni volta sono sulle spine» dice. «Anche dopo anni di conferme non so mai se il pubblico mi capirà».

 

RECLUTATI IN CONSERVATORIO

Milano. Sei dei sette ragazzi protagonisti della fiction La compagnia del cigno: sono tutti musicisti veri reclutati nei conservatori di tutta Italia.

Da sinistra, gli attori Leonardo Mazzarotto, 20 anni, Ario Sgroi, 16, Francesco Tozzi, 16, Hildegard De Stefano, 21, Chiara Pia Aurora, 18, ed Emanuele Misuraca, 22.

 

MA DRAMMA E AMORE SONO I PILASTRI DELLA STORIA

Due scene di La compagnia del cigno, in onda su Raiuno in sei puntate. Oltre a parlare di musica, la fiction narra drammi, amori e legami familiari.

Sopra, Giorgio Pasotti, 45 anni (con la piccola Gaia Iaforte, 10): l’attore è il padre divorziato di uno dei ragazzi. Sotto, Alessio Boni, 52, il terribile maestro Marioni, e Anna Valle, 43, l’ex moglie: nel loro passato c’è un terribile lutto.

 

Di sicuro il signore che vedete nella foto qui sopra non è uno qualunque. Si chiama Ivan Cotroneo ed è il re Mida delle serie televisive italiane. È grazie alla sua geniale inventiva e alla sua versalità che, da anni, milioni di persone rimangono incollate davanti al piccolo schermo a ridere, commuoversi e riflettere aspettando con ansia la puntata o la stagione successive. Sono firmate da lui serie storiche come Tutti pazzi per amore (2008-2010), dove Emilio Solfrizzi e Antonia Liskova vivevano una rocambolesca relazione circondati da amici e parenti con variegati problemi e caratteri; o Una grande famiglia (2012-2014), saga dei ricchi Rengoni della provincia lombarda densa di triangoli amorosi e con un pizzico di thriller. Era dovuto a un’idea di Cotroneo anche SE C’È MUSICA E SPONTANEITÀ La fiction va lo strabiliante successo di Un’altra vita (2014) con Vanessa Incontrada e Daniele Liotti e il più recente Sirene (2017), con Ornella Muti e Luca Argentero, dove per la prima volta in una serie Tv il genere fantasy si sposava con la commedia. Eppure, a ogni debutto televisivo, Cotroneo è sulle spine. Lo è stato anche prima della messa in onda di La compagnia del cigno, nuova serie in sei puntate partita su Raiuno il 7 gennaio e che ha fatto il boom di ascolti con 6 milioni di telespettatori. «Ero spaventato», dice Ivan Cotroneo a Gente. «Tengo moltissimo a questo progetto e anche ai ragazzi che ci recitano». La fiction, la cui storia si svolge intorno al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, narra le vicende di sette giovani musicisti dai 15 ai 18 anni diversi per carattere, estrazione sociale e vicende familiari. I ragazzi si misurano con i sogni e le problematiche della loro età sotto la supervisione del duro maestro Luca Marioni, detto “il bastardo” (interpretato da Alessio Boni), che puntata dopo puntata si trasforma da nemico a guida salvifica perché li costringe a esercitarsi insieme, a trovare la forza nella coesione del gruppo, nell’unità della squadra. La morale di questa storia è che “da soli non si è nessuno”. «Ci tenevo a inserire il tema dell’inclusione, così attuale di questi tempi», dice Cotroneo. «Ma il progetto non era semplice da sottoporre a una platea popolare. Oltretutto, qui la musica non è affrontata come nei talent. L’obiettivo di questi ragazzi non è cantare per diventare famosi o scalare le classifiche. Volevo portare all’attenzione del grande pubblico un genere di nicchia, la musica classica, e poi esaltare l’impegno, il duro lavoro, la disciplina. C’è anche la figura fondamentale di un maestro che non è sempre colui che ti elogia ma anche quello che ti mostra i tuoi limiti e ti costringe a superarli a volte con eccessiva severità. Io, nella vita, ho sempre ringraziato chi è stato in grado di dirmi: “Così non va, rifallo”. Come quando studiavo sceneggiatura con i grandi Suso D’Amico o Giorgio Arlorio». Ma sarà proprio perché di certe tematiche se ne sente la mancanza che il grande pubblico ha apprezzato. Certo, Cotroneo ha anche servito un piatto ricco di ingredienti di forte appeal.

«Mi sono ispirato alle serie Tv che ho più amato, come Saranno Famosi e Glee», dice Cotroneo, classe 1968. «Quindi c’è la musica di alto livello ma anche momenti da musical. Ci sono le dinamiche con il maestro ma anche le storie familiari. Il cast è molto ricco: Giovanna Mezzogiorno, Anna Valle, Giorgio Pasotti. E poi c’è sempre un po’ di dramma perché il maestro Marioni condivide con la moglie un oscuro passato». Si aggiunga anche il fatto che i sette ragazzi protagonisti sono davvero musicisti e non fingono di suonare, lo fanno sul serio. «Ho girato i conservatori di tutta Italia e ne ho selezionati più di 1.800», racconta Cotroneo. «Cinque di loro non avevano mai recitato prima. L’elemento spontaneità è uno dei motivi del successo di questa serie». Lo sceneggiatore si è trovato così a contatto con i teenager. «Non è la prima volta», spiega lui. «Già per Un bacio, il film tratto dal mio romanzo omonimo, ebbi a che fare con gli adolescenti. Scoprendo che sono migliori di quelli della mia generazione. Sono più liberi da certi schemi mentali e non sono in attesa di un eroe che li salva». Anche la famiglia è un tema centrale nei racconti di Cotroneo. «Ho sempre rappresentato nuclei numerosi e variegati», spiega. «Perché io stesso vengo da una famiglia così. Sono originario di Napoli e anche se ho un fratello solo sono sempre stato circondato da molti zii e cugini con cui si condivideva tutto, non solo le feste comandate. Un modo per non sentirsi mai soli». Oltre a essere sceneggiatore, Cotroneo è anche regista e romanziere. Ha collaborato con grandi nomi del cinema come Ferzan Ozpetek e Lina Wertmüller Si è misurato anche con la scrittura di show Tv come Stasera casa Mika e il cantautore inglese ha scritto anche la sigla di La compagnia del cigno. Ogni volta, un successo.

«Mi sono guadagnato la fiducia di produttori e pubblico. Ma ogni volta è come se fosse la prima. Raccontare storie è la mia passione sin da bambino e non mi importa del successo. Ogni volta attendo di vedere se l’universo che ho mostrato è stato capito». Viene capito, eccome. Eppure, a sentire lui, non c’è un segreto, una formula. «Forse ciò che accomuna tutta la mia produzione è il fatto di fare le cose con sincerità e crederci fino in fondo». Sarà così anche per la prossima sfida. «Magari penso a un talent sulla musica classica, potrebbe funzionare».

 

«I GIOVANI DI OGGI SONO PIÙ LIBERI DI QUANTO LO FOSSIMO NOI», DICE

 

:uk:  Google translator

Spoiler

 

THE SUCCESS OF "THE COMPANY OF THE SWAN" EXPLAINED BY THE AUTHOR

 

Fiction goes
IF THERE IS MUSIC AND SPONTANEITY

 

BUT HOW DO IVAN COTRONEO CENTER THE TARGET?

«THE FORMULA IS TAKEN IS SIMPLE: I WAS INSPIRED TO THE SERIES" WE WILL BE FAMOUS ", I HAVE MADE THEM OUTSIDE AND SIMPLICITY AND THEN STORIES OF FAMILIES»

 

IT IS GENUINE, A GUARANTEE

Ivan Cotroneo, 50, screenwriter, director and novelist. Many successful TV series are signed by him. "But every time I'm on my toes," he says. «Even after years of confirmation I never know if the public will understand me».

 

RECRUITED IN CONSERVATORY

Milan. Six of the seven protagonists of the fiction The swan company: they are all true musicians recruited in conservatories throughout Italy.

From the left, the actors Leonardo Mazzarotto, 20, Ario Sgroi, 16, Francesco Tozzi, 16, Hildegard De Stefano, 21, Chiara Pia Aurora, 18, and Emanuele Misuraca, 22.

 

BUT DRAMA AND LOVE ARE THE PILLARS OF HISTORY

Two scenes of La compagnia del cigno, aired on Raiuno in six episodes. Besides talking about music, fiction narrates dramas, loves and family ties.

Above, Giorgio Pasotti, 45 (with the little Gaia Iaforte, 10): the actor is the divorced father of one of the boys. Below, Alessio Boni, 52, the terrible master Marioni, and Anna Valle, 43, the ex-wife: in their past there is a terrible mourning.

 

Surely the gentleman you see in the picture above is not just anyone. His name is Ivan Cotroneo and he is King Midas of the Italian television series. It is thanks to its ingenious inventiveness and its versatility that, for years, millions of people remain glued to the small screen to laugh, be moved and reflect, waiting anxiously for the next episode or season. They are signed by him historical series like Tutti pazzi per amore (2008-2010), where Emilio Solfrizzi and Antonia Liskova lived a daring relationship surrounded by friends and relatives with varied problems and characters; o A large family (2012-2014), saga of the rich Rengoni of the Lombard province full of love triangles and with a hint of thriller. It was due to an idea of Cotroneo also IF THERE IS MUSIC AND SPONTANEITY The fiction goes the amazing success of Another life (2014) with Vanessa Incontrada and Daniele Liotti and the most recent Sirene (2017), with Ornella Muti and Luca Argentero, where for the first time in a TV series the fantasy genre was married with the comedy. Yet, with every TV debut, Cotroneo is on the verge. It was also before the airing of La compagnia del cigno, a new series in six episodes matched on Raiuno on 7 January and which has made the boom of plays with 6 million viewers. "I was scared," says Ivan Cotroneo to Gente. "I really care about this project and also about the guys who play it". The fiction, whose story takes place around the Giuseppe Verdi Conservatory in Milan, tells the story of seven young musicians aged 15 to 18, different in character, social background and family events. The boys are measured with the dreams and the problems of their age under the supervision of the hard master Luca Marioni, called "the bastard" (played by Alessio Boni), which after episode turns from enemy to rescue guide because it forces them to practice together, to find the strength in the cohesion of the group, in the unity of the team. The moral of this story is that "no one is alone". "I wanted to insert the theme of inclusion, so current these days," says Cotroneo. "But the project was not easy to submit to a popular audience. Moreover, here the music is not addressed as in the talent. The goal of these guys is not to sing to become famous or climb the charts. I wanted to bring to the attention of the general public a kind of niche, classical music, and then exalt the commitment, hard work, discipline. There is also the fundamental figure of a teacher who is not always the one who praises you but also what shows you your limits and forces you to overcome them sometimes with excessive severity. In life, I have always thanked those who were able to tell me: "This is not good, do it again". Like when I was studying screenplay with the great Suso D'Amico or Giorgio Arlorio ». But it will be precisely because of certain issues the lack of it that the general public has appreciated. Of course, Cotroneo has also served a dish full of strong appeal ingredients.

"I was inspired by the TV series that I loved most, like Saranno Famosi and Glee," says Cotroneo, born in 1968. "So there's high-level music but also musical moments. There are the dynamics with the teacher but also the family stories. The cast is very rich: Giovanna Mezzogiorno, Anna Valle, Giorgio Pasotti. And then there is always a bit of drama because the master Marioni shares a dark past with his wife ". Also add the fact that the seven protagonists are really musicians and do not pretend to play, they do it seriously. «I have shot conservatories all over Italy and I have selected more than 1,800», says Cotroneo. "Five of them had never acted before. The element spontaneity is one of the reasons for the success of this series ». The writer was so close to the teenagers. "It's not the first time," he explains. "Already for Un bacio, the film based on my novel of the same name, I dealt with adolescents. Finding out that they are better than those of my generation. They are freer from certain mental schemes and are not waiting for a hero to save them. " The family is also a central theme in Cotroneo's stories. "I have always represented numerous and varied cores," he explains. "Because I come from a family like that. I am originally from Naples and even though I have only one brother, I have always been surrounded by a lot of uncles and cousins with whom everything was shared, not just the holidays. A way to never feel alone ». Besides being a screenwriter, Cotroneo is also a director and novelist. He has collaborated with big names in cinema such as Ferzan Ozpetek and Lina Wertmüller.

He also measured himself with the writing of TV shows like Stasera casa Mika and the English singer-songwriter also wrote the acronym for La compagnia del cigno. Every time, a success. "I earned the trust of producers and the public. But every time it's like it was the first one. Telling stories is my passion since childhood and I do not care about success. Every time I wait to see if the universe I showed was understood ». It is understood, all right. Yet, to hear him, there is no secret, a formula. «Perhaps what unites all my production is the fact of doing things with sincerity and believing to the end». This will also be the case for the next challenge. "Maybe I think of a talent on classical music, it could work."

 

 

 

GENTE_26_01_2019_p_48.thumb.jpg.d33ad3c309e45e94198a194fd0f97cfc.jpgGENTE_26_01_2019_p_49.thumb.jpg.1cd9204f7d0b667e71efb501023d4d21.jpg

 

GENTE_26_01_2019_p_50.thumb.jpg.167ebf7e1e6449c833db18f7eb73a3a4.jpg

 

  • Like 3
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DiRE

 

21/01/2019

http://www.dire.it/21-01-2019/282997-amatrice-i-cittadini-abbracciano-la-compagnia-del-cigno/

Amatrice, i cittadini abbracciano ‘La compagnia del cigno


Ivan Cotroneo e Leonardo Mazzarotto sono arrivati ad Amatrice per vedere la quarta puntata insieme alla cittadinanza

 

AMATRICE – Ivan Cotroneo e Leonardo Mazzarotto, regista e attore principale della fiction targata Rai ‘La compagnia del cigno’ sono arrivati ad Amatrice, insieme alla produttrice di Indigo Film Francesca Cima, per vedere la quarta puntata insieme alla cittadinanza. La proiezione inizierà alle 21 nella sala mensa del Polo del gusto, ma le persone hanno affollato la sala già da qualche ora prima.

“Quando ho iniziato a scrivere il soggetto di questa serie- ha dichiarato alla Dire Ivan Cotroneo- ho pensato che fosse l’occasione per far sì che il personaggio di Matteo potesse portare con sé il dramma di Amatrice. Ho costruito il personaggio con Monica Ravetta pensando a tutto quello che il nostro protagonista si era lasciato alle spalle e quali erano stati i suoi traumi. Immediatamente dopo la scrittura della prima bozza sono voluto venire qui per vedere con i miei occhi e parlare con le persone. Una volta tornato sono stato ancor più convinto della scelta- ha concluso- credo che in fondo raccontare storie è importante proprio perché permette di ricordare e accendere delle luci su quello che con troppa facilità viene accantonato e messo da parte”.

Nel lungo processo della ricostruzione una produzione come questa svolge comunque un ruolo fondamentale, come ha voluto sottolineare Ernesto Berardi, consigliere del Comune di Amatrice: “Iniziative così- ha dichiarato- hanno un valore enorme perché ci permettono, a distanza di due anni e mezzo, di tenere ancora la luce accesa su Amatrice, e per questo ringrazio la Rai che ha permesso la messa in onda di questa produzione”.

 

amatrice-compagnia-cigno.thumb.jpeg.c70306230c1b0e6fe5c665fffcb881bb.jpeg

 

22/01/2019

http://www.dire.it/22-01-2019/283249-amatrice-share-record-compagnia-cigno/

Amatrice, share da record per ‘La compagnia del cigno’: battuto ‘Adrian”

 

AMATRICE – ‘La compagnia del cigno’ batte tutti. La puntata di lunedì della fiction targata Rai, che ricorda sullo sfondo le tragiche vicende di Amatrice, ha fatto registrare uno share del 21,4%, pari a 5 milioni e 219 mila spettatori, che lo ha incoronato programma più visto della prima serata televisiva. La serie scritta da Ivan Cotroneo si scontrava contro mostri sacri del palinsesto: su Rai2 era in programma la versione originale e restaurata di ‘Ultimo tanto a Parigi’, mentre su Canale 5 andava in scena la prima puntata di ‘Adrian’, nata da una idea di Adriano Celentano e disegnata da Milo Manara.

Ieri sera Ivan Cotroneo insieme a Leonardo Mazzarotto (Matteo, il giovane protagonista della serie), e la produttrice di Indigo Film, Francesca Cima, hanno visto la puntata insieme alla cittadinanza nel Polo del gusto di Amatrice.

“Non volevo stare a casa da solo a vedere la tv- ha dichiarato ai presenti Cotroneo- così ho deciso di venire qui a vederla con voi. Sono molto contento che questa serie abbia registrato buoni ascolti perchè tratta di tematiche a me care. Spero di aver affrontato il racconto dei ricordi sul terremoto con il giusto rispetto e la sensibilità necessaria: credo sia anche giusto aver raccontato a chi non ha vissuto il sisma, l’esperienza di dolore vissuta da questa popolazione e in questo caso rappresentata nella fiction dal giovane Matteo”.

Anche Leonardo Mazzarotto ha voluto dire due parole prima che iniziasse l’ultima puntata: “Non mi sentivo nessuno per portare sullo schermo questo dolore- ha dichiarato- perchè per mia fortuna non l’ho vissuto però poi stasera qualcuno di voi mi ha avvicinato per dirmi ‘Grazie per averci dato la forza e la speranza di andare avanti, per averci fatto capire cose che da soli non avremmo nemmeno capito’, un riscontro migliore di questo non potevo aspettarmelo. Grazie ancora”.

 

 

:uk:Google translator

Spoiler

21/01/2019

http://www.dire.it/21-01-2019/282997-amatrice-i-cittadini-abbracciano-la-compagnia-del-cigno/

Amatrice, the citizens embrace 'The company of the swan

Ivan Cotroneo and Leonardo Mazzarotto arrived in Amatrice to see the fourth episode together with the citizens

 

AMATRICE - Ivan Cotroneo and Leonardo Mazzarotto, director and main actor of Rai TV series fiction "La compagnia del cigno" arrived in Amatrice, together with Indigo Film producer Francesca Cima, to see the fourth episode together with citizenship. The screening will start at 9 pm in the dining hall of the Polo del Gusto, but people have crowded the room for a few hours before.

"When I started writing the subject of this series," he told Dire Ivan Cotroneo, "I thought it was an opportunity to make Matteo's character bring along the drama of Amatrice. I built the character with Monica Ravetta thinking about all that our protagonist had left behind and what had been his traumas. Immediately after writing the first draft I wanted to come here to see with my own eyes and talk to people. Once back I was even more convinced of the choice - he concluded - I believe that basically telling stories is important precisely because it allows you to remember and turn on the lights on what is too easily set aside and put aside ".

In the long process of reconstruction, however, a production like this plays a fundamental role, as Ernesto Berardi, councilor of the Municipality of Amatrice underlined: "Initiatives like this - they declared - have enormous value because they allow us, after two and a half years , to still keep the light on Amatrice, and for this I thank the RAI that allowed the airing of this production ".

 

22/01/2019

http://www.dire.it/22-01-2019/283249-amatrice-share-record-compagnia-cigno/

Amatrice, record share for 'La compagnia del cigno': beaten 'Adrian "


The Monday episode of the Rai-based fiction recorded a share of 21.4%, equal to 5 million and 219 thousand spectators


AMATRICE - 'The company of the swan' beats everyone. Monday's episode of Rai's fiction, which recalls the tragic events of Amatrice in the background, recorded a share of 21.4%, equal to 5 million and 219 thousand spectators, which crowned it the most watched program of the first television evening . The series written by Ivan Cotroneo clashed against the monsters of the palimpsest: on Rai2 the original and restored version of 'Ultimo tanto a Parigi' was scheduled, while on Canale 5 the first episode of 'Adrian' was staged, born from a idea by Adriano Celentano and designed by Milo Manara.

 

Yesterday evening Ivan Cotroneo together with Leonardo Mazzarotto (Matteo, the young protagonist of the series), and the producer of Indigo Film, Francesca Cima, saw the episode together with the citizenship in the Amatrice Pole of taste.

 

"I did not want to stay home alone to watch TV," he told the Cotroneos, "so I decided to come and see you with you. I am very happy that this series has recorded good ratings because it deals with issues dear to me. I hope I have dealt with the story of memories about the earthquake with the right respect and sensitivity: I think it is also fair to tell those who have not experienced the earthquake, the experience of pain experienced by this population and in this case represented in the fiction from young Matteo ".

Even Leonardo Mazzarotto wanted to say a few words before the last episode began: "I did not feel anybody to bring this pain to the screen - he said - because I did not live it but then some of you approached me tonight tell me 'Thank you for giving us the strength and the hope to go on, for letting us understand things that we would not even have understood,' a better response than this I could not expect. Thanks again".

 

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minutes ago, Paoletta said:

aww  domani spero ci sia Mikino

Can’t wait for tomorrow’s episode! We’re almost there :biggrin2:

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours ago, Paoletta said:

aww  domani spero ci sia Mikino

Tomorrow evening... can't wait! :biggrin2::hi5:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Radiocorriere Tv

 

2019_01_26_radiocorrieretv_p.2.thumb.jpg.b6816096885f49d4013a41be07ac3223.jpg

 

2019_01_26_radiocorrieretv_p_19.thumb.jpg.0fb23c48b81533f9cf428ae432b6b515.jpg

Tra i ragazzi de LA COMPAGNIA
SARA, ROBBO, DOMENICO

 

Hildegard De Stefano, Emanuele Misuraca e Ario Nikolaus Sgroi interpretano i ruoli di Sara,
Domenico e Robbo nella serie diretta da Ivan Cotroneo.

Il RadiocorriereTv li ha intervistati

 

2019_01_26_radiocorrieretv_p_20.thumb.jpg.5db88c2fc485ac9a93869b313217c9cd.jpg

Hildegard De Stefano

 

2019_01_26_radiocorrieretv_p_21.thumb.jpg.b7a15ba8f164a3a2bdcf73a701428947.jpg

Ario Nikolaus Sgroi

 

2019_01_26_radiocorrieretv_p_22.thumb.jpg.5591764594a587d8e0e83f694fb6eaf1.jpg

Emanuele Misuraca

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.